Menu

Percorso naturalistico



Percorso naturalistico
Il territorio riminese è ricco di parchi naturali il cui scopo è preservare lo splendido patrimonio naturalistico della Valmarecchia, del Montefeltro e dei borghi ricchi di storia che li punteggiano.

Il sistema dei Parchi, il più importante il Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello, si snoda principalmente seguendo i corsi dei fiumi Marecchia e Conca, che danno il nome alle valli omonime. Le piste ciclabili che si trovano all’interno dei parchi sono tre:

-La pista ciclabile che collega Rimini a Novafeltria
-La pista ciclabile San Giovanni in Marignano-Montefiore Conca
-La pista ciclabile che è stata ricavata nel Parco fluviale del torrente Marano.

Il paesaggio di quest’area è stato creato dal corso del Marecchia, fiume che nasce sul Monte della Zucca, tocca il Montefeltro romagnolo, costeggia la Repubblica di San Marino e sfocia in prossimità di Rimini. Nel suo corso modella le colline d’argilla dell’entroterra che, in certi punti, diventano speroni d’arenaria originari delle zone tirreniche e portate qui durante le piene del fiume.

L’Oasi faunistica di Torriana è famosa per le vene di gesso, mentre la vicina Oasi di Ca’ Brigida con annesso Centro Ambientale, fa capo a Verucchio. Ma il polmone verde più importante e ampio inizia poco più in là: Castedelci e il Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello. ciosè 4847 ettari di parco spalmato tra le province di Rimini e Pesaro/Urbino.

Il Conca, l’altro importante fiume dell’entroterra riminese, nasce sul Monte Carpegna (Marche) e sfocia nell’Adriatico a Porto Verde di Misano Adriatico. Nel 1878 il suo corso è stato fermato in un punto per scopi idroelettrici e la diga che è stata costruita ha formato il lago “Bacino del Conca”, ora inserito nel Parco fluviale del Conca.

Anche la Valconca vanta un percorso ciclabile ben attrezzato. Il punto di partenza è Cattolica e tocca San Giovanni in Marignano, Morciano di Romagna per proseguire ancora in direzione della sorgente del fiume. Una delle maggiori attrattive, oltre alla splendida e lussureggiante natura in cui è immersa, sono i castagneti compresi tra Montefiore Conca e Gemmano.

Le bellezze della Valconca sono tanto in superficie quanto sottoterra. Famose sono le Grotte di Onferno, un complesso carsico di gallerie visitabili lungo un percorso di oltre 750 metri. Fanno parte della Riserva Naturale Orientata del comune di Gemmano: 123 ettari di valore naturalistico tutelati.